Il Distretto Sociale Barolo e l’Opera Cottolengo

Nel corso dell’Ottocento Torino fu attraversata da profondi mutamenti sociali, economici e istituzionali. La povertà era molto diffusa e la sopravvivenza di almeno un quarto della popolazione torinese (circa 80.0000 persone) era affidata alla pubblica assistenza. Tutto il Piemonte divenne all’avanguardia sull’assistenza, tanto da diventare un modello esteso successivamente al resto del paese. I concetti di educazione, di dignità del lavoro si fanno strada nella formazione e nei diritti della persona.
In questo sconfortante contesto operarono diverse personalità torinesi che svolgeranno l’attività  tra i poveri, gli emarginati, gli oppressi.

La visita si concentrerà sul Distretto Sociale Barolo, fondato nel 1829 dalla contessa Giulia di Barolo, che ancora oggi prosegue nell’opera di promozione sociale e di sviluppo umano iniziato quasi 2 secoli fa. Poco distante anche la “Piccola casa della divina provvidenza” fondata dal can. G. Cottolengo iniziava la sua azione di supporto a malati infermi, che ancora oggi prosegue.

La visita consentirà di conoscere la storia degli istituti, le sedi, gli spazi museali e i progetti che, ancora oggi, proseguono a sostegno della comunità torinese e piemontese.

 

 

Date

venerdì 18 febbraio

Condividi

Prenota il viaggio

Per prenotazioni: info@fogg-torino.com - Davide Ligas 392.4931839

 

Fogg di Davide Ligas

Via dei Sei Martiri 1, 10059, Susa (TO)
P.IVA: 11649570014 | C.F.: LGSDVD86D15L219S

Mail: info@fogg-torino.com
PEC: davide.ligas@pec.it
Tel: 392.49.31.839

Privacy - Cookie Policy
Aggiorna consensi

Fogg-Torino

Iscriviti alla Newsletter

Non perdere nessuna novità da Fogg: iscriviti alla newsletter.

Privacy

Ti sei iscritto con successo!